Tema di questa edizione di LuglioBambino 2019 è il diritto di ogni bambina e di ogni bambino ad un’istruzione di qualità, che affondi le sue radici nell’arte, nella poesia, nella musica, nella pittura…

Un popolo che non insegna la musica, la poesia, l’arte ai propri figli, che non li educa al bello, è destinato a diventare superficiale ed ignorante. E tutti sappiamo quanto sia pericolosa l’ignoranza. Quanto sia facile controllare e manipolare un popolo ignorante. Il fondamento di un’istruzione di qualità è la letteratura: i poeti sanno usare le parole e usano parole dotate di bellezza e necessità che sanno dare voce all’esperienza umana e che, meglio di qualsiasi affascinante innovazione elettronica, sanno insegnare a stare al mondo. La frequentazione di libri sviluppa un pensiero autonomo e critico, forma le coscienze di cittadini responsabili che sanno difendere il loro diritto a scegliere, la loro libertà.